fbpx
NOVITÀ

Come pulire le porte in vetro

7 giugno , 2019 Nessun commento

Tutti i modi per pulire tutte le tipologie di porte in vetro

L’installazione di un elemento di arredo come una porta in vetro lascia sempre qualche dubbio su come nel tempo deve essere mantenuta e pulita. Infatti alcune lavorazioni o finiture potrebbero danneggiarsi in base a quale prodotto o utensile utilizziamo per pulire o fare pulire a terzi la superficie del vetro.

 

Come pulire le porte in vetro NOVITÀ Guide e consigli

Pulizia cristallo satinato, decorato, inciso, riflettente o stampato

  • Spolverare il vetro con un panno morbido.
  • Lavare con acqua miscelata a detergenti neutri per vetro, esenti da silicone.
  • Risciacquare e asciugare all’istante con un panno pulito e morbido, preferibilmente in microfibra, passandolo sempre nella stessa direzione.

Pulizia cristallo sabbiato

  • Spolverare il vetro con una spazzola morbida o semidura, in setola naturale oppure di fibra sintetica (attenzione: la spazzola non deve essere abrasiva o di metallo).
  • Lavare con acqua miscelata a sapone neutro o di Marsiglia, sciolto nell’acqua.
  • Risciacquare e asciugare all’istante con un panno in microfibra o di daino, passandolo sempre nella stessa direzione.

Pulizia cristallo smaltato

  • Spolverare il vetro con un panno morbido e pulito.
  • Lavare con una soluzione preparata con acqua tiepida al 70% e alcool al 30%.
  • Risciacquare e asciugare all’istante con un panno pulito e morbido, preferibilmente in microfibra, passandolo sempre nella stessa direzione.
  • E’ importante non utilizzare prodotti chimici o pagliette abrasive che potrebbero danneggiare o rigare la superficie smaltata.

Per la pulizia dei vetri è possibile utilizzare un detergente naturale, preparato in casa con 1 lt. di acqua tiepida, mezzo bicchiere di aceto di vino bianco e mezzo bicchiere di alcool. Versare la soluzione in uno “spruzzino” ed utilizzarla al posto del detergente commerciale, risciacquare e asciugare il vetro. Per evitare la formazione di macchioline e aloni dopo l’asciugatura del vetro, è necessario evitare l’uso di acqua con alta concentrazione calcarea ed evitare di lavare i vetri quando batte il sole.

Per la pulizia di superfici di piccola o media estensione si può scegliere tra panni in microfibra o di daino, oppure la carta di giornale, solitamente la più utilizzata poiché garantisce una pulizia accurata, senza aloni e residui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I NOSTRI PARTNER

Se sei arrivato fin qui, non sprecare il tuo tempo:
È prezioso e noi lo sappiamo.
Fissa un appuntamento con un tecnico nel nostro showroom.
Richiedi Appuntamento